Opera: Si sta facendo sempre più tardi

Antonio Tabucchi La lettera è un equivoco messaggero

La lettera è un equivoco messaggero. Tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo ricevuto una lettera che [...]

Antonio Tabucchi Io, al contrario

Io, al contrario, ti scrivo da un tempo rotto. Tutto è in frantumi, mia Cara, i frammenti sono volati da…

Antonio Tabucchi Te lo raccontai [...]

Te lo raccontai quella notte, al balcone della casa sul mare, guardando le stelle cadenti che lasciavano strisce bianche [...]

Antonio Tabucchi E ti direi anche [...]

E ti direi anche che ti aspetto, anche se non si aspetta chi non può tornare, perché per tornare ad…

Antonio Tabucchi ..penso che ti scriverei [...]

..penso che ti scriverei che non sapevo che il tempo non aspetta, davvero non lo sapevo, non si pensa mai…

Antonio Tabucchi Ma ciò che inquieta [...]

Ma ciò che inquieta di più e che rode come un tarlo testardo infilato in una vecchia tavola e impossibile…

Antonio Tabucchi Ben più difficile è il silenzio. [...]

Ben più difficile è il silenzio. Esso presuppone pazienza, costanza, testardaggine; e soprattutto si confronta con [...]

Antonio Tabucchi Hai spalancato porte e finestre [...]

Hai spalancato porte e finestre e, come dici nella lettera, la casa non ti è sembrata abitata da fantasmi, [...]

Antonio Tabucchi E allora, pensi, forse è solo un’illusione, [...]

E allora, pensi, forse è solo un’illusione, una miserabile illusione, che tuttavia per un attimo, finché hai [...]

Antonio Tabucchi Come fu bello, e come fu grande [...]

Come fu bello, e come fu grande la nostra passione. Così grande che le cellule del mio corpo ne sono…

Copyright © 2003-2020 – Tutti i diritti riservati. – Disegnato e realizzato da Lio Saccocci

Pin It on Pinterest